IntesaSanpaolo, due piani di incentivazione a lungo termine

IntesaSanpaolo, due piani di incentivazione a lungo termine

[ad_1]

intesa-sanpaolo2Il consiglio di amministrazione di IntesaSanpaolo ha deliberato di sottoporre all’assemblea degli azionisti prevista per il 29 aprile 2022 gli aumenti di capitale a servizio di due piani di incentivazione a lungo termine, basati su strumenti finanziari di IntesaSanpaolo e rivolti alla generalità dei dipendenti dell’istituto.

I piani costituiscono uno strumento di partecipazione azionaria diffusa al capitale della banca per valorizzare il ruolo chiave delle persone nel conseguimento degli obiettivi del Piano di Impresa 2022-2025.

 

I piani di incentivazione sono i seguenti:

  • il Piano Performance Share: destinato ai risk taker e ai Middle Manager;
  • il Leveraged Employee Co-Investment Plan 3.0 (LECOIP 3.0): destinato a tutti gli altri dipendenti dell’istituto.

 

Con riferimento al Piano Performance Share, il numero totale di azioni ordinarie da emettere a fronte dell’aumento di capitale gratuito è stimabile pari a un massimo corrispondente a circa lo 0,5% del capitale di IntesaSanpaolo post operazione .

Assumendo l’integrale adesione al Piano LECOIP 3.0 da parte dei dipendenti, il numero totale di azioni ordinarie da emettere a fronte dell’aumento di capitale gratuito e a pagamento è stimabile pari a un massimo corrispondente a circa il 2,7% del capitale di IntesaSanpaolo post operazione.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio.
Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

[ad_2]

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.