Opzioni e future, analisi del 14 Febbraio

Opzioni e future, analisi del 14 Febbraio

[ad_1]

Pessima chiusura di mercato quella fatta segnare dagli indici azionari che ha portato ad un rapido sell of dopo che i mercati, a metà giornata, sembravano aver recuperato parzialmente quanto perso il giorno precedente.
Questo ha portato i future della volatilità, da una prima partenza in backwardation, ad un successivo contango che è durato veramente poco, facendo ritornando veloce nella precedente configurazione di paura definita dalla backwardation.
Il vix è infatti risalito rapidamente sopra 31 per poi stabilizzarsi nei dintorni di 27. In tutti i casi è da segnalare che la sua Volatilità Storica e la sua Volatilità Implicita sono, tutto sommato, ancora bassi e rispettivamente a 153 e 141 per cento. Anche Rng, dopo un paio di tentativo di ritornare nella sua media, è ritornato agli estremi ritoccando il valore al 89° percentile di prezzo.

Andiamo però a controllare come si sono mossi gli operatori dello specialistico mercato delle opzioni adesso che i prezzi sono andati a lambire aree monetarie dove insistono grossi cumulati di put che potrebbero necessitare di azioni di ricopertura.
Sul si assiste a qualche piccola chiusura di put a strike 22500, 25500 e 27500. Netto ingresso di nuove call a strike 28500 e formazione di una area di ricopertura a 26500. Future ancora poco movimentati.

Anche sul sono evidenti il rollover interni di call con chiusure a strike 16000 e nuove aperture a ridosso del prezzo a strike 15500. Qualche put in ingresso a 14300 e piccoli tentativi di ricopertura a 15200. Future in aumento ed in funzione di ricopertura.

Su si segnalano nuovi ingressi di opzioni call da 4350 a 4200, chiusure di put a 4200 e 4050 e nuove e cospicue aperture su strike otm tra 3800 e 3950. Future senza variazioni.

Infine che vede aumentare call a strike 4500 insieme a diffuse chiusure di put su strike atm. Notevole l’ingresso di put a partire da 4200 fino a 3800 e da attenzionare l’aumento della componente future in funzione di ricopertura delle prime put in difficoltà. 
Da queste movimentazioni sembra essere un  mercato sul quale ogni rottura dei supporti potrebbe portare nuovi flussi di future a copertura con conseguenti accelerazione dei prezzi ed aumenti di volatilità implicita.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.

[ad_2]

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.