Buy&Sell: cosa comprare e vendere il 14 Febbraio

Buy&Sell: cosa comprare e vendere il 14 Febbraio

[ad_1]

Il FtseMib disegna una white spinning top che interrompe la serie di 3 sedute positive consecutive. L’indice archivia la miglior settimana del 2022 (+1.36%).

Nella settimana che si ricorderà per il dato record sulla crescita dell’inflazione statunitense al ritmo più veloce degli ultimi 40 anni, Piazza Affari mostra buona tenuta grazie alla forza del settore bancario, favorito dalla prospettiva di un aumento del costo del denaro oltre che ipotesi di scenari di fusioni e acquisisioni.

Gli operatori per ora ignorano le tensioni fra Russia e Ukraina ma molti media autorevoli anticipano un imminente attacco di Putin. Questo scenario creerebbe grande volatilità sui mercati per le inevitabili tensioni geopolitiche a livello mondiale che creerebbe un gesto del genere.

In questo contesto è necessario un atteggiamento particolarmente prudente, tenendo una parte rilevante del portafoglio liquida. Non a caso in questo momento non abbiamo titoli in portafoglio e rientreremo sul mercato con molta prudenza.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo
Violento strappo rialzista su BPM che beneficia delle indiscrezioni di una imminente Opa di UNICREDIT (MI:). Il titolo chiude la settimana con un rialzo del 22.87%. Ci attendiamo grande volatilità che si potrà sfruttare con veloci operazioni intraday

Monitoriamo LEONARDO su cui giovedì si sono chiuse 2 delle 5 posizioni short rilevanti (> 0.5%). Seguiamo il titolo per verificare se continuerà lo short covering

Seguiamo INTERPUMP (MI:) in attesa dei risultati in programma lunedì. Il titolo è in forte trend ribassista perdendo il 21.41% da inizio anno, ma il supporto psicologico rappresentato dai 50€ potrebbe provare a opporsi alla discesa dei prezzi.

Seguiamo con attenzione anche UNICREDIT in vista del Cda sul bilancio di martedì. Il superamento di 16€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti

ENEL (MI:) dopo aver toccati livelli che non vedeva da Maggio 2020, mostra timidi segnali di reazione. Possibile un tentativo di rimbalzo da questi livelli

UNIPOL (MI:) testa la resistenza in area 5.12€ che per diverse volte si è opposta alla salita dei prezzi. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di continuazione rialzista

TELECOM (MI:) testa il bordo superiore del canale ribassista che ingabbia i prezzi 2 mesi e mezzo. La fuoriuscita dei corsi dal canale, innescherà un violento movimento direzionale

Interessanti segnali per REPLY che dopo una lunga discesa disegna una Long white con volumi (dopo 51 sedute tornano sopra i centomila pezzi scambiati). Possibile un tentativo di consolidamento sopra il minimo di venerdì

[ad_2]

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.